LUNEDì 13 SETTEMBRE ORE 19
PRESSO IL BAR SATIRA 3 – VIA SIMONE MARTINI 49, NAPOLI

DIBATTITO SU:
AUTONOMIA DIFFERENZIATA: CI RISIAMO!

NE DISCUTIAMO CON:
• GIOVANNI RUSSO SPENA del Comitato per la difesa della Costituzione
• ANTONIO BIANCO della Rete il Sud Conta
• MARCELLA RAIOLA del Comitato per il ritiro di ogni Autonomia differenziata
• GIOVANNI PAGANO Assessore al Lavoro del Comune di Napoli con deleghe all’Autonomia e al Mezzogiorno
• DORIANA SARLI Deputata indipendente per la circoscrizione Arenella-Vomero, Gruppo Misto
• ELENA COCCIA consigliera comunale e metropolitana uscente, capolista della lista Alessandra Clemente Sindaco
• ALESSANDRA CLEMENTE candidata Sindaco

SARANNO PRESENTI:
il candidato Presidente alla V Municipalità Salvatore Pace della lista Alessandra Clemente Sindaco con i candidati alla V Municipalità Renato Genovese, Maite Iervolino, Aristide Donadio.

Con la pandemia da Covid-19, il buon senso avrebbe suggerito di accantonare le richieste di regionalismo differenziato partite da Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna, invece già il governo Conte 2 e l’attuale hanno messo in agenda questa proposta divisiva per il Paese mirante ad aumentare le disuguaglianze territoriali e, quindi, il divario tra il Nord e il Sud attraverso l’afflusso di maggiori risorse nelle Regioni più sviluppate col federalismo fiscale.


Lo stato dell’arte è caratterizzato dal fatto che la Ministra per gli Affari Regionali Maria Stella Gelmini di Forza Italia, presenterà una nuova bozza di legge-quadro per fine mese dove, tra l’altro, anche l’impegno a definire preventivamente i LEP (livelli essenziali delle prestazioni) sparisce, si cercano di mettere dei paletti alle richieste delle Regioni ma la sostanza del progetto rimane.


Nell’attuale campagna elettorale, l’unica coalizione che può esprimere una posizione coerentemente contraria a questo progetto antimeridionale è soltanto quella di Alessandra Clemente Sindaco perché in quella di Manfredi c’è il PD che sull’argomento ha posizioni ambigue, nelle cui file c’è il Presidente dell’Emilia-Romagna Bonaccini uno dei propugnatori dell’autonomia differenziata, inoltre non dimentichiamo che il Presidente De Luca, già nel febbraio 2019, ha chiesto l’avvio della trattativa sull’autonomia differenziata all’allora Governo Conte 1;
per quanto riguarda i Cinque Stelle, dopo aver fatto il pieno di voti al Sud alle politiche del 2018, ora, con Conte, riscoprono la “locomotiva” Milano per raccogliere qualche consenso in più nelle Regioni settentrionali.


Nella coalizione di Maresca è presente la Lega, prima sostenitrice del progetto in questione.
Perciò noi vogliamo che il prossimo Consiglio Comunale, come ha già fatto quello uscente, dovrà prendere una netta posizione contro l’autonomia differenziata e questo è un altro motivo per votare la lista di Clemente Sindaco al Comune e alla Municipalità.

L’INIZIATIVA SI SVOLGERA’ IN UNO SPAZIO APERTO E NEL RISPETTO DELLA NORMATIVA ANTI-COVID.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...